martedì 20 gennaio 2009

e se capita qualcuno???.......


Già e se capita qualcuno..qualcuno che viene a farci visita, bisogna
pure che ci sia qualcosa da offrire no???
Ve lo chiedete anche voi ogni tanto??
io si....forse perchè sono stata abituata così....certo, oggi viene da sorridere , ma
tempo fa la differenza tra giorni normali e giorni di festa era evidente,e le cose più elaborate
e costose non erano per tutti i giorni, non ci si metteva a dieta dopo il Natale!!e per gli ospiti una fetta di torta, coperta da lino bianco, nella credenza c'era sempre.....sempre il sabato e la domenica!
ma questa abitudine che mi è rimasta e una buona giustificazione o una scusa per golose??
che dite?

23 commenti:

Mariarita ha detto...

Una bella abitudine, brava...io non l'avevo e l'ho imparata dalla mamma di Stefano...lei al sabato fa sempre una torta per i probabili visitatori...che capitano sempre inaspettati!!!
Baci
Mariarita

Manuela ha detto...

Sono assolutamente d'accordo, il sabato e la domenica soprattutto sono giorni speciali in cui ci si dedica alle cose "alte" della vita, la casa, la famiglia, lo spirito, pertanto trovo corretto ed educato avere qualcosa di "speciale" in casa.
Io in genere il sabato mattina impasto sempre qualcosa, che sia una focaccia speciali, un pane alle noci o magari una torta, il solo averli fatti crea un'atmosfera di festa ... senti un po' a chi parlo di "atmosfera" ...
Grazie per il bel post
Manuela

Nadia ha detto...

Trovo che sia un'ottima abitudine come anche una bella scusa per godersi ogni giorno un momento di dolcezza... Mmmm....

Faby ha detto...

è una meravigliosa abitudine..dal sapore di casa ..di famiglia..di festa e di domenica ..che oggi non si sente più tanto diversa dagli altri giorni!!
un abbracio grande

marina ha detto...

E' un'abitudine che mi ha insegnato la mia mamma... caffè, thè, ma anche uno sciroppo fatto in casa e qualche succo in frigorifero...e poi una torta o dei biscotti e magari una tavoletta di cioccolata ben nascosta per evitare che i figli (e il marito!!!) la "rubino".
basta così poco per non farsi trovare impreparati e accogliere il probabile ospite con calore.

Mamma ha detto...

Ma che bello questo blog! Complimenti! Sono nuova qui, ti ho appena scoperto! Ma che brava! E che belle foto! Il mio blog è così misero e tapino.... Che belli i tuoi lavori. La mia piccoletta di 16 mesi non mi dà grandi spazi per creare (e di questo, per la verità, soffro un pò).
Ciao ciao

Cetty ha detto...

A prescindere dagli eventuali ospiti, mi piace preparare qualcosa di dolce, che sappia di casa e di amore. So che mio figlio lo apprezza e penso che questo faccia germogliare nei suoi ricordi un altro semino d'amore di mamma. Del resto i ricordi sono la nostra ricchezza, vero Mary?
Ti abbraccio
Cetty

Nefertari ha detto...

Bella abitudine, anche se in casa mia è mio marito a coltivarla, perchè l'esprto di cucina è lui, che prepara pizze, focacce e dolci per ogni occasione.
Mariagrazia

Vania e Paolo ha detto...

E si !! Mai far mancare qualcosa di dolce se è poi creato a mano e con "dolcezza" tutto diventa più accogliente. E se poi non ci son ospiti non cè problema !! ;)) Vania

enrica ha detto...

non ci avevo mai pensato, si vede che sono una mamma un po' distratta. Rimedierò...

dama del bosco ha detto...

Una bellissima abitudine.
Mio marito mi fa regolarmente questa domanda ogni volta che facciamo una spesa più grossa del solito. Ma io non sono brava in cucina e così ripiego sul già pronto. Ma mi piacerebbe farlo. L'aria festosa e familiare che si crea con un dolce casalingo sa di cose buone, di nonne e di cucine profumate.

girasolina ha detto...

Ciao, ho trovato il tuo blog tra quelli elencati dalla mia amica mafalda.
Mi piacciono un sacco le tue cose ed è per questo che ti metterò tra i blog che seguo.
N.B: Anch'io sono stata abituata ad offrire qualcosa quando qualcuno viene a trovarmi e ti dirò di più, avvolte tra sabato e domenica preparò qualche dolcetto, anche se, con mio marito ha vita breve.

Se vuoi vienimi a trovare.
A presto
Stefania

Lucrezia's spaces ha detto...

io penso che sia una scusa per mangiare ancora del dolce ohhhh haime sono molto golosa un bacio Anna

Mamma ha detto...

Rieccomi.
Considerata la mia capacità in cucina, i miei amici mi danno appuntamenti presso bar o ristoranti.
Umiliante.
(Mio marito e le vere amiche, però, si sottopongono alla tortura dell'assaggio di inguardabili manicaretti fatti in casa)
Ora però ho imparato a offrire cose comprate (dolci, biscotti, ecc..) che sistemo in maniera accattivante su centrini con ricami homemade.
Su una cosa però sono imbattibile: ciambella marmorizzata ricoperta di cioccolato e granella di zucchero. Va a ruba.

Graziella e Imma Sotgiu ha detto...

è vero anche a casa di mia madre c'era sempre qualcosa da parte per gli eventuali ospiti, a volte anche ben nascosta perchè essendo in 9 bisognava proprio mettere via dolcetti particolari, altrimenti scomparivano velocemente, anche a me è rimasta l'abitudine di preparare una torta perchè qualcuno passa sempre a bere il the o la tisana ed è un gran piacere
un bacio imma

Vania e Paolo ha detto...

Brava !! E bello passare e a chiaccherare con te e con le amiche di queste cosucce da brave donnette !! Baci Vania

Sachertorte ha detto...

E' una frase che in casa mia ho ascoltato da sempre e che ovviamente ho fatto mia! Anche quando al Supermercato sono nel reparto cioccolatini...per diminuire il senso di colpa nel metterli nel carrello mi dico ogni volta: "casomai capitasse qualcuno..."! Che gran bell'alibi!!!! Un bacione, Nadia

verderame ha detto...

il sabato se potessi, ma la domenica posso e voglio sono i giorni drll'anima, degli affetti,delle passioni e vanno festeggiati e un dolce fatto in casa è la più sontuosa delle celebrazioni! Se poi ad accogliere gli ospiti ci sono fiori belli come ci fai vedere è ancora più bello|

giovanna ha detto...

per me, da fredda svizzera ehehehhe, questa è una novità.
Al massimo porto i pasticcini se sono invitata al pranzo domenicale.

Ma mi piace questa usanza o tradizione...fa tanto famiglia, calore, affetto.

Un bacione enorme e come al solito, grazie per le meraviglie che ci proponi in ogni tuo post.

gio'

Creativando ha detto...

Al sabato mattina, complice la mia bimba pasticciona, anch'io preparo torte o biscotti...e si crea subito una bella "atmosfera di famiglia"...peccato che al pomeriggio passino gli amici dei miei figli...giusto per due chiacchiere fra di loro...vuoi non offrire la merenda? E del dolce rimane sempre ben poco...forse il profumo nell'aria...
Complimenti per le belle cose che ci proponi sempre!
Un saluto!
Rita

milvi ha detto...

....dico che anche nella mia cucina c'è un angolo dove tengo qualcosa proprio per l'ospite che potrebbe arrivare.... e poi mi ricordo, quando ero bambina avevo il vestito per tutti i giorni e quello per la festa....inoltre, quando tornavo da scuola mi dovevo cambiare d'abito....altri tempi...
ciao Milvi

mariangela ha detto...

è una bellissima abitidine.... ciao mary, golosa?

paola ha detto...

Io son convinta che le prime persone che dobbiamo coccolare e alle quali dobbiamo attenzioni, le migliori, siamo noi stessi e la nostra famiglia.
Se capita qualcuno troverà certamente da condividere le cose buone che appena c'è un po' di tempo preparo per noi!
Che bello il tuo blog e le foto!!